Book Creator

Prodotto multimediale

by valeria stancampiano

Cover

Loading...
Loading...
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE 
CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA 
SPECIALIZZAZIONE PER LE ATTIVITÀ DI SOSTEGNO DIDATTICO AGLI ALUNNI 
CON DISABILITÀ (TFA)- CICLO VII 
Scuola secondaria di II grado
Loading...
Prodotto multimediale
Loading...
Valeria Stancampiano
Loading...
____________________________________________________________________________________4
________________________________________________________________________________5
____________________________________________________________________________________5
______________________________________________________________________________________5
_______________________________________________________ 6
____________________________________________________________________________7
___________________________________________________________________________________11
_________________________________________________________________________________________11
_____________________________________________________________________________________11
_________________________________________________________________________ 12
_________________________________________________________________________________________13
______________________________________________________________________________________14
________________________________________________________________________________________16
__________________________________________________________________________________17
_______________________________________________________________________________________21
_________________________________________________________________________________________ 22
________________________________________________________________________________ 24
_______________________________________________________________________________ 25
______ 26
____________________ 27
Mi chiamo Valeria Stancampiano,
sono una docente specializzata nel sostegno
per la scuola Secondaria di I grado e quest'anno sto frequentando anche il corso di specializzazione TFA sostegno per la scuola Secondaria di II grado.
Mi presento
La TIC che ho deciso di utilizzare comprende un ebook in cui ho inserito tutto il materiale da utilizzare durante le lezioni per spiegare l'argomento. Oltre all'ebook che funge da contenitore, ho deciso di usare altri strumenti multimediali, quali Padlet, Xmind, Google Earth, Genially e Wordwall grazie ai quali ho creato delle mappe mentali e anche fisiche per aiutare la studentessa a capire i metodi di pagamento, mappe per orientarsi nello spazio e giochi per imparare divertendosi ma allo stesso tempo utili all'insegnante per valutare l'alunna. 
L'obiettivo principale della mia TIC è la spiegazione in aula durante le ore di lezione, per aumentare l'attenzione dell'alunna con disabilità. Credo che sfruttare le tecnologie sia vantaggioso, soprattutto al giorno d'oggi poiché gli studenti di oggi sono “nativi digitali”: venuti al mondo insieme
alle Nuove Tecnologie e quindi le TIC si offrono ai docenti
come strategia
di insegnamento attivo, capace di valorizzare la partecipazione del discente e
di metterlo alla prova in
un ambiente più “reale”.  
Speech Bubble
La classe II dell'Istituto commerciale Majorana - Arcoleo di Caltagirone (CT).
La classe è composta da 15 alunni: 6 maschi e 9 femmine.
La classe appare unita, ma da un punto di vista didattico, la classe non è del tutto eterogenea: alcuni alunni possiedono discrete abilità di base e si impegnano con discreto interesse sia a scuola che a casa, altri non hanno un’adeguata preparazione di base, alla quale si aggiungono scarsa partecipazione e attenzione durante le lezioni ma anche un’applicazione superficiale nello studio a casa e scarso interesse che viene dimostrato con atteggiamenti provocatori.
Contesto classe
Caso studio
All'interno della classe è presente un'alunna con malformazioni multiple in fenotipo Catel-Manzke e grave ritardo psicomotorio. Dalla diagnosi funzionale risultano deficit persistenti e limitati nelle aree cognitiva, neuropsicologica e linguistica – comunicazionale; deficit transitori nelle seguenti aree:
affettivo relazionale, sensoriale, motoria e dell’autonomia.
Obiettivi
L'obiettivo delle Tic è quello di facilitare la spiegazione ai ragazzi e motivare il loro apprendimento.
Nel caso specifico sono state utilizzate delle Tic per aiutare l'alunna con disabilità a comprendere l'uso dell'euro, infatti, sono state usate delle app che hanno permesso di simulare gli acquisti fungendo da esercitazione.
Il prodotto e il processo di produzione 
Nell’ambito del percorso di tirocinio abbiamo realizzato un intervento didattico in ottica inclusiva, nella classe seconda in cui si trova inserita l'alunna.
"E io pago!"
L'UdA realizzata aveva diversi obiettivi:
Insegnare l’uso del denaro, al fine di favorire l’autonomia sociale dell'alunna, infatti la capacità di riconoscere e maneggiare il denaro influisce sulla vita quotidiana dell’individuo consentendogli di partecipare concretamente all’ambiente in cui vive e di arricchire le proprie relazioni con le altre persone.
Informare e sensibilizzare sui comportamenti corretti nella gestione delle risorse economiche personali.
Attivare l’attenzione sull’importanza di una gestione ragionata del denaro, accrescendo la consapevolezza di ognuno rispetto alle proprie scelte.
Riflettere sulle principali funzioni della finanza, illustrandone l’impatto nella vita quotidiana degli individui; attraverso un linguaggio semplice ed un approccio informale e concreto ai temi economici.
Fornire elementi utili per pianificare le proprie spese, percepire il valore del risparmio e approfondire i vari metodi di pagamento al momento di un acquisto. 
Migliorare l’approccio degli studenti alla matematica trovandone i risvolti di utilizzo nella vita pratica. 
Conoscere valore, uso e significato di moneta legale, fiduciaria ed elettronica.
PrevNext