Book Creator

SISTEMA SOLARE

by luca pagano

Cover

Loading...
IL NOSTRO SISTEMA SOLARE
Loading...
Loading...
Alunni I C
Luca Pagano
INDICE
Comic Panel 1
Comic Panel 1
Il Sistema Solare si è formato attraverso la compattazione di granelli tramite attrazione. tale compattazione ha dato origine a una sfera che aumenta costantemente di volume. La parte più interna era più solida e ha dato origine ai pianeti rocciosi (Mercurio, Venere, Terra e Marte), invece la parte più esterna, principalmente formata da gas, ha dato origine ai pianeti gassosi (Giove, Saturno, Urano e Nettuno).
Fanno parte del Sistema Solare anche gli asteroidi, forse residui della nube, che non sono riusciti a compattarsi e a formare un nuovo pianeta.
Comic Panel 2
Un asteroide è un piccolo corpo celeste simile per composizione ad un pianeta terrestre, generalmente privo di una forma sferica, di solito con un diametro inferiore al chilometro
IL SOLE

Il Sole è la stella del nostro sistema più importante, è la principale fonte di vita della Terra, senza di esso, non potremmo esistere
Nel corso dei secoli, fisici, astronomi e scienziati hanno scoperto molto su questa stella, ma tante cose sono ancora poco chiare.
Gli scienziati sono tutt'oggi impegnati con sonde spaziali (Parker SolarProbe) che avvicinandosi alla parte più esterna della stella, potranno fornire informazioni utili riguardanti i misteriosi venti solari. 
La minima distanza raggiunta da queste sonde, rispetto al Sole, è stimata intorno ai sei milioni di chilometri.
Il nostro Sole non è tranquillo, è una stella irrequieta che cambia ogni minuto Nella corona solare avvengono esplosioni gigantesche, che hanno la potenza di oltre 500 milioni di bombe atomiche.

La prima cosa riguardante il Sole è che esso non ha confini, perché è fatto di gas. Come una specie di palla rotante di plasma, composta soprattutto di idrogeno e di elio, il Sole avvolge la Terra e tutti noi siamo immersi nella sua atmosfera esterna chiamata eliosfera. Dalla eliosfera, si sprigiona un vento supersonico, una bolla incandescente di gas e particelle elettrizzate che viaggiano nello spazio interstellare a quasi 800 chilometri al secondo. 
Il NUCLEO, occupa appena un centesimo del volume totale del Sole, ma rappresenta circa un terzo della sua massa. È qui che avvengono le reazioni di fusione nucleare, a temperature di 15.000.000°C.
La ZONA RADIOATTIVA, è una regione attraversata da fotoni che trasmettono l’energia prodotta nel nucleo. A causa dell’enorme densità, i fotoni vengono continuamente emessi e riassorbiti.
La ZONA CONVETTIVA, si estende dalla base della fotosfera, fino a circa un quarto della distanza dal centro del Sole. L’energia termica viene
trasportata verso la superficie della nostra stella da correnti gassose.
Comic Panel 1
Comic Panel 2
La FOTOSFERA, è la superficie visibile del Sole, un oceano ribollente di gas allo stato di plasma. La sua energia abbandona il Sole sotto forma di luce.
L'ATMOSFERA solare, si trova al di sopra della fotosfera. Dall’atmosfera l’energia che arriva dal nucleo cerca, a volte per migliaia di anni, un varco per lasciare il Sole e disperdersi nello spazio.
La CROMOSFERA, al di sopra della fotosfera, è uno strato spesso 5 mila chilometri, la cui temperatura va da circa 4.500 a ben 100 mila °C.
La CORONA, al di sopra della cromosfera, si estende nello spazio per milioni di chilometri. La sua temperatura arriva fino a un milione di °C.
Le MACCHIE SOLARI, sono una regione scura della fotosfera che appaiono così perché più fredde delle zone circostanti.


LA LUNA E
I SUOI MOVIMENTI
La Luna, come la Terra, ha una forma sferica leggermente schiacciata ai Poli. La sua superficie è cosparsa da migliaia di crateri provocati dalla caduta di meteoriti; ci sono anche montagne e vastissime pianure, dette mari (che però sono privi di acqua). A differenza della Terra, la Luna non ha un'atmosfera. La temperatura sulla sua superficie subisce profonde escursioni: può superare i 120 °C nelle zone colpite dalla luce solare e scendere a – 170 °C nelle zone in ombra.
É l’unico corpo celeste visitato dall’uomo; il primo allunaggio risale al 20 luglio 1969 quando l’astronauta americano Neil Armstrong, comandante dell’Apollo 11, mise piede sulla Luna con il compagno Buzz Aldrin.
La Luna compie tre movimenti:
● il moto di rotazione intorno al proprio asse;
● il moto di rivoluzione intorno alla Terra;
● il moto di traslazione insieme alla Terra, intorno al Sole.
Il tempo che la Luna impiega per compiere una rotazione intorno al proprio asse coincide con quello impiegato per fare un giro intorno alla Terra, cioè circa 27 giorni. Per questo motivo la Luna rivolge alla Terra sempre la stessa faccia.








Comic Panel 1
PrevNext