Book Creator

"IL TESORO DI RISOLINA. UNA STORIA SUL VALORE DELLA DIVERSITA'".

by Caterina Lupi

Cover

Loading...
"Il tesoro di Risolina. Una storia sul valore della diversità"
Loading...
Loading...
Ispirato al racconto di A. Pellai
Rosa e Pietro vivevano in un bel paese al centro di una valle. Si innamorarono e andarono a vivere in una casa in fondo al paese.
Dopo un po’ di tempo scoprirono che avrebbero avuto un bambino.
Per festeggiare l’evento Pietro invitò Rosa a cena fuori: il ristorante era famoso per il risotto burro e zucca e Rosa ne gustò tre piatti.
Da quel momento in poi Rosa iniziò ad avere sempre voglia di riso.
Rosa riusciva a soddisfare il suo appetito solo mangiando quei bianchissimi chicchi.
Un giorno accadde una cosa imprevista: un chicco di riso le andò di traverso. Pietro si spaventò al punto da andare a chiamare il dottore del paese, ma Rosa lo tranquillizzò.
Rosa e Pietro non sapevano che quel chicco avrebbe cambiato per sempre le loro vite: quel chicco era stato toccato da un raggio di luna che lo aveva reso magico.
Nelle settimane seguenti dentro alla pancia di Rosa crebbe una bimba con tanti capelli fatti da fili di seta e chicchi di riso.
Quando la bimba nacque i genitori decisero di chiamarla “Risolina”. I suoi capelli crescevano talmente tanto che la mamma era costretta a tagliarglieli una volta alla settimana.
Pietro e Rosa iniziarono a conservare nella dispensa i sacchi di riso riempiti con i chicchi caduti sul pavimento a ogni taglio di capelli di Risolina. Al parco nessun bambino la invitava a giocare e la bambina si sentiva strana e diversa da tutti gli altri. “Ah, se solo fossi stata come tutti gli altri, allora sì che mamma e papà sarebbero stati felici!”.
PrevNext