Book Creator

Catalogo personale di arte contemporanea

by Maria Carla Tanzillo

Cover

Loading...
Loading...
CATALOGO PERSONALE DI
ARTE CONTEMPORANEA
Loading...
Ideato da Maria Carla Tanzillo (45504)
Tracey Emin è un’artista inglese che nel 1997 prese attivamente parte al movimento dei “British Artists", un gruppo di giovani artisti inglesi interessati soprattutto alle arti visive.
«Nel 1998 mi lasciai con il mio compagno e trascorsi quattro giorni a letto, a dormire, in uno stato di semi incoscienza. Quando mi svegliai, mi alzai e vidi tutto il caos che si era ammassato dentro e fuori le lenzuola», racconta Tracey Emin.
My bed è l’installazione composta dal letto e da tutti gli oggetti che, nel 1998, rappresentavano la vita di Tracey Emin e la fine della sua relazione sentimentale: vestiti appallottolati tra le lenzuola, biancheria intima sporca, bottiglie di vodka vuote, preservativi usati, una confezione di pillole anticoncezionali, mozziconi di sigaretta e vecchie polaroid.
Untitled (Portrait of Ross in L.A.), del 1991: un cumulo di caramelle dagli incarti sgargianti ammucchiate in un angolo del Metropolitan Museum of Art di New York di Félix González-Torres.
L’installazione prevedeva che chiunque passasse, fosse libero di prendere una o più caramelle, da consumare direttamente sul posto, o una volta usciti. Le caramelle venivano aggiunte nuovamente soltanto al termine della giornata e il cumulo, all’inizio e alla fine, doveva pesare circa 80 chili: lo stesso peso che aveva Ross.
Proprio come il peso del compagno veniva consumato dalla malattia ogni giorno di più, così il mucchio si consumava, mano a mano che qualcuno prendeva una caramella, con la differenza che, a fine giornata, quest’ultimo veniva reintegrato del volume sottratto.
“Kisses and Coffee” di Ron Hicks è l’espressione di un momento romantico e seducente rappresentato in due sequenze: l’attimo carico di tensione prima di un bacio e la sua più esplosiva realizzazione.

Un uomo e una donna si trovano al centro di una scena che li ritrae in un attimo prima del bacio. Circondati in un intimo ritrovo, sono immortalati in un frangente caloroso e magico: l’incontro di due volti che stanno per sfiorarsi. 
Un ritratto intimo della scultrice britannica Rachel Whiteread, ribalta con la generazione YBA. Rachel Whiteread è sempre stata una specie di outsider.
Il suo lavoro esplora i temi della memoria e dell'assenza, fondendo forme scultoree da oggetti domestici familiari piccoli e grandi.
PrevNext