Book Creator

(copy) Libro nuevo

by Daniele Rausa

Cover

Loading...
LA VITA DI GIOVANNI BOCCACCIO
1313
Nasce Giovanni Boccaccio a Firenze
1375
1360-1362
Muore Giovanni Boccaccio a Firenze
Boccaccio viene allontanato dagli incarichi pubblici e poi ritorna
1348
Inizia l'epidemia di peste e Giovanni prese spunto per scrivere il Decameron
La struttura del Decameron
Il Decameron (in greco "dieci giornate"), l' opera più importante di Giovanni Boccaccio, è una raccolta di 100 novelle in volgare fiorentino. Quest'opera è stata scritta da il 1349-1351. L'opera ,inoltre, è raccontata in dieci giorni, in ognuno di questi vengono raccontate 10 novelle
I temi del Decameron
In ogni novella vengono descritte le qualità e i vizi del protagonista mosse fondamentalmente dalla fortuna , l'amore e l'intelligenza. Le situazioni più frequenti sono :
-la beffa, ai danni di creduloni e sempliciotti , come la novella di Calandrino Lapidato
-superamento delle difficoltà grazie all'intelligenza , come la novella di Frate Cipolla
-vicende amorose o il manifestarsi della nobiltà d'animo, come la novella di Federico degli alberighi
Frate Cipolla
A Certaldo, un paesello della Toscana, un frate della confraternita di Sant’Antonio viene incaricato ogni volta di fare visita ai paesani per riscuotere le loro offerte
Immagine di
Frate Cipolla
La sesta giornata riguarda l’arte della parola soprattutto nella sua espressione di massima concisione: il motto di spirito. L’esaltazione della capacità dell'oratoria e della presenza di spirito come mezzi per cavarsela in situazioni imbarazzanti. Boccaccio con questa novella vuole innanzitutto comunicarci l'ampio divario intellettuale che c'è fra la massa contadina e la classe dirigente la beffa
Thought Bubble
Riflessioni Personali
PrevNext