Book Creator

PRESENTAZIONE ALUNNO

by Roberta Bevacqua

Cover

Loading...
Loading...
Corso di tecnologie applicate alla didattica.
Prof: Massimiliano Lo Iacono
Corsiste: Adele Corigliano (1983)
Adele Corigliano (1978)
Roberta Bevacqua

Loading...
Loading...
Loading...
Presentazione

Loading...
Loading...
Alunno
Istituto Scolastico
L'istituto tecnico con gli indirizzi: Amministrazione Finanza e Marketing; Elettronica ed elettrotecnica; Costruzione, Ambiente e territorio; Chimica, Materiali e Biotecnologie; Informatica e Telecomunicazioni; Trasporti e Logistica, in questi anni ha visto crescere la sua popolazione studentesca. L'edificio non disponendo di spazi sufficienti per ospitare tutti gli allievi, ha avuto in concessione dall'ente preposto un'altra edificio, vicino la sede centrale per sistemare n.9 classi. Inoltre, sempre per la carenza di spazi, altre 10 classi sono in un plesso staccato a Taurianova.
L'istituto tecnico commerciale e per geometri, ha la sede centrale, ubicata a Gioia Tauro in via Galluppi n 1, nel centro della città, facilmente raggiungibile con tutti i mezzi pubblici, ospita la dirigenza, gli uffici amministrativi, tutte le classi del primo biennio, alcune classi del secondo biennio e alcune quinte classe degli indirizzi presenti nella scuola. L'istituto dispone delle più moderni infrastrutture informatiche e tecnologiche che lo rendono un polo formativo di primaria importanza nel quadro culturale della provincia.
Contesto classe
e relazioni
La classe è composta da 23 alunni, tra cui una ragazza diversamente abile. All'interno di questo gruppo R. ha un ruolo piuttosto marginale caratterizzato da scarse relazioni sociali se non con alcuni compagni. In particolare con uno di loro, ha instaurato un rapporto di collaborazione e cooperazione che non va oltre la semplice convivenza scolastica. Rispetto agli anni precedenti ha avuto un notevole miglioramento soprattutto nella sua voglia di esprimere, all'interno di questo contesto il suo giudizio e presenta una maggiore volontà ad esporsi e a raccontarsi, anche nei confronti dei nuovi docenti a cui palesa le sue esigenze e le sue difficoltà senza eccessivo timore di giudizio. Questo tipo di atteggiamento, però non è continuo ma piuttosto altalenante, passa da momenti di eccessiva loquacità a momenti di mutismo e rassegnazione. Per questo è necessario potenziare l'intervento del docente di sostegno e di tutto il consiglio di classe rivolto al miglioramento delle relazioni sociali, magari mediante la creazione di piccoli gruppi di composizione variabile all'interno del quale svolgere ruoli e funzioni diverse. Va potenziata l'autostima e la consapevolezza delle sue capacità in modo da permettergli di relazionarsi con i compagni senza timore di espressioni di giudizio.
Miglioramento delle Relazioni Sociali
Presentazione Alunno
R. frequenta la classe 5x settore tecnologico elettronica ed elettrotecnica, è un ragazzo educato e gentile, molto legato all'ambiente familiare e con scarse relazioni sociali al di fuori della scuola. Spesso si presenta però schivo nei confronti delle persone che non conosce, diffidenza che cade quando la conoscenza viene approfondita e riesce a superare il disagio iniziale e soprattutto l'ansia derivante dal giudizio altrui. Infatti R. vive con estremo disagio e la sua condizione e per questo tende ad allontanare il docente di sostegno. A casa è poco seguito dai genitori nella redazione dei compiti essendo spesso assenti per lavoro, non dispone di libri di testo (se non quelli prestati occasionalmente), pc o tablet, possiede solo un telefono cellulare di non recentissima generazione, con limitato accesso a internet, spesso consuma il plafond di GB disponibili prima della scadenza e rimane diversi giorni senza possibilità di potersi collegare, manifesta insofferenza per le regole, partecipa poco alla chat di classe. Spesso viene a scuola con un unico quaderno sul quale prende, occasionalmente, appunti di tutte le discipline. E' molto maturo rispetto ai primi anni di scuola: ha maggiore controllo delle situazioni, non si isola seppur si relaziona in maniera superficiale con i pari e fatica ad instaurare relazioni sociali che vanno al di là delle ore curriculari.
PrevNext