Book Creator

insegnare nella scuola digitale

by ANGELA FARINA

Cover

Loading...
Loading...
INSEGNARE
NELLA
SCUOLA DIGITALE
BISOGNA ESIGERE DA CIASCUNO QUELLO CHE CIASCUNO PUO' DARE......









Antoine de Saint-Exupèry
LE COMPETENZE DIGITALI:
La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle TIC: l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet
La competenza digitale presuppone l'interesse per le tecnologie digitali e il loro utilizzo con dimestichezza e spirito critico e responsabile per apprendere, lavorare e partecipare alla società. Essa comprende l'alfabetizzazione informatica e digitale, la comunicazione e la collaborazione, l'alfabetizzazione mediatica, la creazione di contenuti digitali (inclusa la programmazione), la sicurezza (compreso l'essere a proprio agio nel mondo digitale e possedere competenze relative alla cibersicurezza ), le questioni legate alla proprietà intellettuale, la risoluzione di problemi e il pensiero critico.
LE TIC NELLA SCUOLA E NELLA DIDATTICA SPECIALE
Le nuove tecnologie, solitamente attraenti per i bambini, stimolano la loro curiosità! 
Ciò può influire sull'incremento della motivazione e di conseguenza sulla attenzione e sull'impegno nel loro utilizzo scolastico.
I software per l'apprendimento, le sintesi vocali, le lavagne interattive multimediali (Lim), i netbook e i tablet creano una "rete integrata" che permette, grazie a linguaggi diversi e multimodali, di potenziare l'autostima dei soggetti con disabilità/difficoltà e favorire la loro autonomia.
LE TIC NELLA SCUOLA E NELLA DIDATTICA SPECIALE
Sono le nuove Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (in inglese ICT), cioè tutti quei processi e strumenti tecnologici che servono a produrre e migliorare le conoscenze e gli strumenti di apprendimento.
Le ICT per l'inclusione possono diventare strategiche nel consentire l'accesso all'apprendimento, perché sono flessibili e consentono l'abbattimento delle barriere. Tablet, software didattici inclusivi e altre tecnologie permettono una gestione ottimale degli alunni BES e DSA.
Più in generale, l'utilizzo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (TIC) nei contesti di apprendimento promuove la motivazione, la partecipazione e l'interazione dello studente con disabilità intellettiva; aiuta inoltre a mantenere l'attenzione e favorisce lo sviluppo dell'autostima.
Contestualizzazione dell'intervento
L'intervento didattico è stato realizzato per tutto il contesto classe, composto da 13 bambini tra cui A., un bambino di sei anni, vivace e curioso, affascinato dal mondo dei veicoli, degli animali e dalla tecnologia, ma che riporta un ritardo psicomotorio e del linguaggio e difficoltà nell'interazione reciproca.
Infatti A. è inserito nel gruppo classe con alcune difficoltà comportamentali che, a volte, creano scontro con i compagni e con chi meno preferisce.Inoltre, permane un atteggiamento di poca attenzione su attività che non gli interessano e che richiedono maggiore attenzione come lo scrivere, il disegnare e colorare.
PrevNext