Book Creator

LE RAGAZZE CON I POTERI MAGICI

by SB

Cover

Loading...
LE 3 RAGAZZINE CON I POTERI MAGICI
Loading...
C'era una volta una ragazzina di nome Magda aveva i capelli biondi e lunghi fino alle spalle e aveva 9 anni, Tutti la prendevano in giro era figlia unica. Un giorno bullizarono la ragazzina quelle che la bullizzavano si chiamavano Nora Maud e Palma. Quando torno a casa dopo le lezioni erano già le 4 di pomeriggio, torno a casa la ragazza vide i suoi genitori non erano a casa lei pensava che fossero al lavoro, era piena di bolli dalla testa ai piedi si fece una doccia per rilassarsi poi preparo cena mangio, andò a dormire.
La mattina seguente non vide i suoi genitori ma lei penso soltanto che erano andati al lavoro presto, stava andando a cambiarsi, lei vide che era diventata una gatta, si spavento quindi incominciò ad urlare, ma visto che era diventata una gatta al posto di urlare miagolava!! dopo qualche minuto si calmò e ritorno in lei , ci mise tanto a capire che il significato di quel problema cioè consisteva che poteva diventare una gatta quando voleva e umana quando voleva , cerco di restare calma e andarsi a prendere qualcosa da mangiare (umana) scopri che c'era ancora un problema mentre mangiò una barretta di cioccolato che le piaceva penso che ne voleva un altra, e subito gliene apparve un altra, ci mise un altra mezzora per capire il senso di questo suo nuovo problema, poteva desiderare il cibo se voleva di nuovo il cibo che aveva mangiato oppure qualcosa che voleva mangiare poteva desiderarlo allora nn ce la fece più andò in camera sua e si nascose sotto il letto e urlo, era disperata perchè i suoi genitori non erano ancora tornati a casa e anche dei poteri che gli erano venuti di punti in bianco. resto sotto il letto a piangere per un ora e si addormento.
Al 1:52 si sveglio era ancora sotto al letto poi si alzo per vedere se i suoi genitori erano tornati ma non erano ancora tornati, anche se era ora di pranzo non voleva mangiare nulla perchè era preoccupata dei genitori, poi prese il suo cellulare e cera una notizia talmente brutta che fece piangere Magda.
La notizia era che i due genitori erano morti in un incidente d'auto la notizia era uscita un ora fa mentre Magda stava dormendo. stava piangendo a dirotto. Passarono alcune settimane la ragazza andava già a scuola dopo l'accaduta dalla prima settimana che i genitori morissero gli insegnanti cercavano di darli meno compiti possibili.
Dopo la quarta settimana vennero dei tizzi a casa sua suonarono alla porta la bambina capi subito che quei tizzi erano quelli che non avevano più i genitori li portavano in un orfano trofio dove li fanno lavorare oppure in una casa famiglia che sono schiavi la ragazzina quando suonarono alla porta fece finta di nulla suonarono di nuovo alla porta ma lei non aprì quelle persone pensarono che era andata a farsi una passeggiata e decisero di tornare al pomeriggio, lei decise di scappare da quella casa, ma poteva essere scoperta quindi si ricordo del suo potere magico il gatto, fece una prova e vide che quando lei si trasformo in gatto lo zaino era più piccolo ma quando si ritrasformava diventava tutto normale si ritrasformo umana , era contenta di aver trovato la soluzione ma era ancora molto triste, infatti per nostalgia si portò una foto dei suoi genitori, appena uscita si trasformo in un gatto e stese per qualche secondo a fissare la casa e nella sua mente la saluto, parti vide che cerano quelle persone che stavano venendo a casa sua era spaventata ma si ricordo che era un gatto e non sapevano che era lei, saluto per l'ultima volta la casa nella sua mente e poi se ne andò correndo tristemente con le sue quattro zampe. Alla sera visto che aveva percorso cosi tanti kilometri non sapeva doveva finita, però sapeva di essere in un bosco, era tutto buio e lei aveva fame, si nascose dietro in un cespuglio e si trasformo in umana, apri il suo zaino e prese il cibo, quando fini di mangiare si ritrasformo in gatto decise di dormire li nel cespuglio e l'indomani sarebbe ripartita.
Magda si sveglio, non volle fare colazione perchè voleva andare via perchè vide che cerano dei cartelli con una sua foto che diceva chi la trovava sia viva sia morta vinceva un 1000000 di euro lei cerco di ignorare i cartelli ma lei aveva paura, vide una collinetta che scendeva che portava in un paesino, lei scese giù dalla collina intanto era un gatto quindi poteva scendere anche correndo oppure saltare spericolamene, era ancora nel bosco che scendeva e vide due gatti resto a fissare un attimo i gatti, poi vide che il gatto si trasformarono in delle ragazzine della sua età!! non ci poteva credere, si avvicino alle ragazze e senza pensarci si trasformo umana anche le due bambine erano impalate, dopo un minuto incominciarono a fissarsi e poi una delle ragazzine disse " Forse e meglio che ci presentiamo io mi chiamo Mirta" Mirta era una ragazza decisa e aveva i capelli che li arrivavano alle spalle sul marroncino e aveva gli occhi marroni "Io mi chiamo Ida" Ida invece era una ragazza Timida e silenziosa e aveva i capelli biondi fino alla pancia con i capelli sciolti e gli occhi blu " Io mi chiamo Magda" si raccontarono la loro storia erano le 7:54 le tre ragazze presero della legna e accesero il fuoco si sedettero e cominciarono ad raccontare, erano abbastanza simili le loro vite Ida e Mirta erano sorelle gemelle ed avevano la stessa età di Magda avevano perso i genitori qualche giorno prima di lei, ed le stavano cercando, infatti sui volantini cera scritto che cerano altre due bambine scomparse nel volantino e quella malattia da gatto poteva colpire soltanto 3 persone sulla faccia della terra.
Magda disse che lei doveva andare ma appena lo disse Ida e Mirta erano tristi allora ad Magda venne un idea se volevano potevano andare con lei erano d'accordo loro annuirono, la ringraziarono e poi si trasformarono in gatti e poi ripartirono verso il viaggio.
Alla sera trovarono una casetta disabitata ma decisero di non dormirci li se no le scoprivano quindi si accontentarono con dei cespugli per dormire.
Nel cuore della notte due delle ragazze si trasformarono dissero che potevano diventare amiche e la ragazza annui e le due ragazze si ritrasformarono in gatti e si riaddormentarono, quelli che avevano detto erano Magda e Mirta laverebbe detto anche Ida ma lei non si osava.
Al mattino questa volta fecero colazione e partirono, all' pomeriggio videro che cera una fabbrica disabitata entrarono dentro ma videro delle persone, anche se erano gatti si nascosero vide che erano 6 uomini con delle pistole e Magda vide che cerano i suoi genitori con le mani appese ad una corda erano i suoi genitori, lei si mise ad piangere ma non si poteva notare perchè i gatti avevano la stessa faccia, visto che le 3 bambine erano nascoste dietro un angolo la bambina si trasformo n umana e sussurrò alle altre 2 che erano i suoi genitori e poi una lacrima gli scese sul viso le due gemelle si ritrasformarono e la abbracciarono Ida disse ad bassa voce ad poche parole che aveva un piano loro avevano gli artigli e potevano saltarli addosso e metterli k.o. e Mirta disse anche che lei poteva saltare addosso ai tizzi Ida graffiare e Magda poteva sformarsi in umana e slegare i suoi genitori, Magda le abbraccio e le ringrazio, cosi le due gemelle si trasformarono in gatti e loro prima dovevano fare il lavoro di mettere k.o. i tizzi pericolosi e Magda appena le ragazze avevano messo k. o. i tizzi lei doveva slegare i suoi genitori, iniziarono il loro piano quando erano sconcientrati li misero k . o . Magda vide i suoi genitori ed erano sorpresi di vederla, slego la catena e abbraccio i suoi genitori e dissero " Oh Magda pensavamo di averti perso per sempre" " Sono stati mesi difficili mamma mi sono accadute un sacco di cose!!" "ce lo racconterai" mentre Magda abbraccio i suoi genitori Mirta e Ida si ritrasformarono e si sussurrarono "Magda a ritrovato i suoi genitori meglio che ce ne andiamo facciamoci da parte" , mentre se ne stavano andando Magda disse "aspettate!! voi volete venire a vivere da noi??"
" Davvero??" dissero ma forse la tua famiglia non ci vuole allora i genitori dissero " No voi potete fare parte della famiglia voi tre vi volete bene e ad noi ci fa piacere" quindi si abbracciarono e tornarono a casa.
Qualche settimana dopo erano ritornati a casa loro con due nuovi membri della famiglia presto le gemelle si abituarono subito al posto che chiamarono ben presto i genitori come fossero una nuova famiglia, ritornarono a scuola loro 3 li ci furono tanti cambiamenti belli in quella famiglia e vissero felici e contenti
FINE
PrevNext