Book Creator

LA SCOPERTA DELLA CELLULA

by loredana coniglio

Cover

Loading...
LA SCOPERTA DELLA CELLULA

Un po' di storia...
Loading...
Distinguere un essere vivente da un oggetto inanimato.

Ecco le caratteristiche comuni a tutti i viventi:
1. sono costituiti da cellule;
2. sono altamente organizzati;
3. usano energia e sostanze nutritive;
4. rispondono agli stimoli;
5. crescono;
6. si riproducono;
7. si adattano al proprio ambiente.
La scoperta della cellula
La parola «cellula» fu usata per la prima volta dallo scienziato inglese Robert Hooke (1635-1702). Egli, osservando con il suo rudimentale microscopio [A] una sottile sezione di sughero, vi riconobbe delle strutture a forma di «celletta» a cui diede appunto il nome di cellula («piccola cella» o «stanzetta») [B].
[A] Il microscopio di Robert Hooke.
[B] Le «celle» di sughero osservate da Hooke. Le cellule apparivano vuote, perché il sughero è formato da cellule morte svuotate.
Il primo che riuscì a osservare cellule vive fu l’olandese Antoni Van Leeuwenhoek (1632-1723): con il suo microscopio, che poteva ingrandire fino a 200 volte, riconobbe in una goccia d’acqua stagnante un gran numero di piccolissimi organismi in movimento 
(che chiamò animalucoli). In realtà erano organismi unicellulari.
PrevNext