Book Creator

IL TAMBURINO MAGICO

by Camilla Soldini

Pages 2 and 3 of 6

Loading...
C'era una volta un tamburino che tornava dalla guerra. Era povero, aveva soltanto il suo tamburo, ma era contento lo stesso perché tornava a casa dopo tanti anni. Lo si sentiva suonare di lontano: barabàn, barabàn, barabàn...

Cammina e cammina, incontra una vecchietta.
- Bel soldatino, me lo dai un soldo?
- Te ne darei anche due, nonnetta, anche una dozzina, se ne avessi. Ma proprio non ne ho.
- Sei sicuro?
- Ho cercato nelle tasche tutta la mattina e non ho trovato nulla.
- Guardaci ancora, guardaci bene.
Loading...
ASCOLTAMI
Speech Bubble
Loading...
Loading...
– Nelle tasche? Guarderò, giusto per farti contenta. Ma sono certo che… Toh, e questo che cos’è?
– Un soldo. Hai visto che ce l’avevi?
– Ti giuro che non lo sapevo. Che bellezza! Tieni, te lo do volentieri perché devi averne piú bisogno di me.
– Grazie, soldatino, – dice la vecchietta, – e io ti darò qualcosa in cambio.
– Davvero? Ma io non voglio niente.
– Sí, voglio darti una piccola magia. E sarà questa: ogni volta che il tuo tamburo rullerà, tutti dovranno ballare.
– Grazie, nonnetta. È proprio una magia con i fiocchi.
– Aspetta, non è finita: tutti balleranno, e non potranno fermarsi se tu non smetterai di suonare.
– Benone! Non so ancora che cosa me ne farò, di questa magia, ma sento che mi sarà utile.
– Ti sarà utilissima. Addio, soldatino.
– Addio, nonnetta.
Loading...
Loading...

You've reached the end of the book

Read again

Made with Book Creator