Book Creator

Michael ed Aldo raccontano...

by lucrezia laganara

Pages 2 and 3 of 3

Michael ed Aldo raccontano...
Pagina di diario
Loading...
Caro diario,
oggi ti volevo parlare di un mio compagno di classe…Daniele.
A scuola tutti abbiamo notato che è un ragazzo molto simpatico ma ha molta difficoltà a parlare e ad aprirsi con noi. All’inizio avevamo dei pregiudizi su di lui del tipo: “Ha delle difficoltà quindi non  capisce nulla” e invece ci ha sorpresi tutti con la sua intelligenza e simpatia.
Capita che noi siamo molto irrispettosi con lui. Un esempio è quando gridiamo in classe e lui si tappa le orecchie per le urla. Non ci mettiamo mai nei suoi panni per vedere come ci si sente ad avere queste difficoltà….
E’ un bravo ragazzo, pieno di risorse, però nella sua testa c’è una barriera che dobbiamo riuscire ad abbattere tutti insieme. Noi tutti gli vogliamo bene nonostante le sue difficoltà e siamo sicuri che riusciremo pian piano a superare questo muro che lo circonda. 



                                                                                            Michael
Loading...
02/novembre/2021

Caro Francesco,                                                                  
oggi ho assistito ad un episodio spiacevole nella mia scuola.
Il bullo della classe Carlo ha preso in giro il mio amico Erion perché è albanese ed essendo da poco tempo in Italia non sa ancora parlare correttamente la nostra lingua.
Durante la sua interrogazione di storia si è seduto dietro di lui e ha cominciato a ridere e ad offenderlo. Ho pensato che non fosse giusto e subito mi sono schierato dalla sua parte per difenderlo.
Penso che non bisogna avere pregiudizi verso chi è diverso da noi anzi bisogna aiutare chi è in difficoltà ad integrarsi e a sentirsi a proprio agio. Mi sono messo nei suoi panni e mi sono rattristato molto. E’ davvero ingiusto!
Se fossi stato al posto di Carlo mi sarei sentito in colpa e sarei andato a chiedergli scusa.
E tu Francesco cosa ne pensi?
Come avresti reagito?

                                                                                       Ciao Aldo

You've reached the end of the book

Read again

Made with Book Creator

PrevNext