Book Creator

Le erbe aromatiche

by Valentina Messina

Pages 2 and 3 of 8

Loading...
Nome scientificoocimum basilicum.
Famiglialamiacee.
Ciclo colturale: annuale.
Terreno ideale: leggero, sciolto, ricco di sostanza organica.  
pH terreno ideale: da 6 a 7. 
Preparazione del terreno: vangatura a 15 – 20 cm su tutta la superficie di coltivazione.
Concimazione: abbondante (3 – 4 kg ogni m2), con letame maturo.
Messa a dimora: aprile – maggio,quando le temperature minime non scendono al di sotto dei 15°C.
Temperatura di germinazione: 18 – 20 °C.
Clima ideale: mediterraneo, sopporta estati calde soprattutto se posizionato in mezz’ombra, non sopporta temperature inferiori ai 13 – 15 °C.
Esposizione solare: pieno sole, mezz’ombra.
Sesto d’impianto: lasciare circa 15 cm tra una piantina e l’altra.
Potatura: tagliare le infiorescenze quando compaiono all’apice del fusto; in questo modo tutti gli elementi nutritivi assorbiti dal terreno saranno a disposizione delle foglie. 
Irrigazione: medio – abbondante, il basilico ama un terreno spesso inumidito senza mai periodi di siccità.
Consociazioni consigliate: possiamo coltivare il basilico vicino a qualsiasi ortaggio nell’orto, specialmente vicino ai pomodori.
Coltivazione in vaso: molto indicata, con un contenitore di almeno 15 cm di diametro
Avversità principali: fusarium (evitare ristagni idrici), peronospora.
Insetti e parassiti: afidi.
Quando raccogliere: ogni volta che si desidera consumare fresco asportare le foglie necessarie.
Utilizzi: le foglie di basilico donano un sapore intenso e delicato a molti piatti della tradizione mediterranea, tra cui la pizza e il pesto alla genovese.
Conservazione: possiamo conservare le foglie secche, in polvere o congelate.
Moltiplicazione: da seme
Comic Panel 1
Loading...
BASILICO
Loading...
Loading...
Loading...
ORIGANO
Comic Panel 1
Loading...
Nome scientificooriganum vulgare.
Famiglia: lamiacee.
Ciclo colturale: perenne.
Terreno ideale: ben drenato e piuttosto sciolto; si adatta bene anche a diversi tipi di terreno. 
pH terreno ideale: da 6,5 a 8. 
Preparazione del terreno: vangatura a 15 – 20 cm per un diametro di circa 40 cm.
Concimazione: scarsa (1 kg), con letame maturo al momento della messa a dimora da miscelare al terreno. Ridurre il peso del concime 10/1 se si usa stallatico essiccato.
Messa a dimora: marzo – aprile.
Temperatura di germinazione: 15 – 18 °C.
Clima ideale: mediterraneo, ama luoghi caldi e soleggiati al riparo dai freddi venti invernali.
Esposizione solare: pieno sole.
Sesto d’impianto: tra una pianta e l’altra mantenere almeno 30 cm.
Potatura: eliminare eventuali parti secche o spezzate dopo la stagione invernale. 
Irrigazione: scarsa, l’origano si adatta molto bene
anche a lunghi periodi siccitosi.
Consociazioni consigliate: possiamo coltivare
l’origano in un angolo soleggiato del nostro orto.
Loading...
Loading...
Loading...