Book Creator

Un attacco improvviso

by matteo Bresciani

Pages 4 and 5 of 7

Un
attacco
improvviso
La fiaba del gruppo Rosso
C’era una volta un coraggioso principe, di nome Ludovico, che abitava in un castello molto bello e con delle grandi torri fortificate per difendersi dagli attacchi dei peggiori nemici circondato da un immenso bosco pericoloso.

Ludovico era un uomo alto e bello, ma soprattutto intelligente e coraggioso ed era stato nominato per aver salvato le bellissime figlie di un altro re dal Drago delle Grotte.
Un giorno nel bellissimo castello del principe vollero entrare dei grandi mostri molto cattivi. Prima di cercare di entrare si fermarono davanti alla porta e urlarono: “O ci aprite voi, oppure sfondiamo la porta!!”. Questi mostri volevano entrare perché erano molto arrabbiati con il principe che li riteneva inferiori e incapaci rispetto a lui, dunque i primi volevano dimostrare che anche loro erano molto forti, scontrandosi in una battaglia. Il principe, inoltre, possedeva molte ricchezze, tra cui un rarissimo diamante, che era riuscito a trovare grazie ai suoi studi e ai suoi interessi. I mostri erano molto affascinati da quel diamante e avevano pensato un piano perfetto per rubarglielo.

Mentre Ludovico e la sua truppa erano impegnati in un’altra battaglia, uno dei mostri, il più feroce di nome Bannicula, va alla ricerca di questo meraviglioso diamante.
Loading...
Loading...
Il principe Ludovico sfrutta l’unico momento di tregua dalla prima battaglia per rendersi conto che il castello era sotto attacco. Cerca dunque aiuto in tutte le persone a lui vicine, ottenendo scarsi risultati, finchè un vecchio signore gli porta un antico corno con dei poteri magici capace di richiamare una seconda armata dalle montagne dotata di asce molto più forti e resistenti del normale.
Loading...
L’armata sconfisse gli spiriti mostruosi, compreso Bannicula, dopo una lunga battaglia sanguinosa. L’armata usò frecce, spade, asce e anche delle catapulte oltre che armi che provenivano da elementi della natura; anche i mostri usarono armi simili, ma erano nettamente in inferiorità rispetto agli avversari tanto che il principe e tutti gli abitanti del castello erano sicuri di vincere. Finì proprio così con la vittoria dell’armata del principe sui mostri cattivi!
Loading...
Dopo la vittoria il principe, la principessa Esmeralda e la loro fanciulla Ester decisero di organizzare un ballo nel loro castello in onore di chi si era impegnato nella battaglia. Tutti si vestirono eleganti perché erano invitate tutte le famiglie dei più cari amici del padre del principe.
Arriva la sera e il ballo sta per cominciare, ma del principe non si vede nemmeno l’ombra: la principessa lo va a cercare. Lo trova nella sua camera vestito in pigiama e perciò gli chiese: “Cosa fai ancora vestito così?”. Il principe le rispose: “Non sono mai stato a un ballo in vita mia!”. Esmeralda fece coraggio al suo valoroso principe e dopo quelle dolci parole lo stesso si preparò.
Arrivati, ballarono insieme tutta la sera.
E tutti vissero felici e contenti.
Nihalveer, Angela, Noemi, Vittorio, Riccardo

You've reached the end of the book

Read again

Made with Book Creator

PrevNext