Book Creator

CITTADINANZA

by FRANCESCO TROTTA, RAFFAELE NAPOLI,MARAH CARELLI, ALESSIA GALLO, ROSETTA ROTA, SIMONE FLORIO.

Cover

Loading...
INDICE

PREFAZIONE
ARTICOLO 6 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA
PERDITA DELLA CITTADINANZA
IL FENOMENO DELL'APOLIDIA
L'ATTIVITA' DEL PARLAMENTO
LA CITTADINANZA NELL'ANTICA GRECIA
LA CITTADINANZA NELL'ANTICA ROMA
LE MAGISTRATURE
ARTICOLO 11 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA
L'ECOMAFIA
DON PINO PUGLISI
PREFAZIONE
In queste pagine, abbiamo cercato di trasmettere i valori di solidarietà di uguaglianza e di inclusione su cui si basa la nostra Repubblica. Facendo un confronto con il sistema politico greco e latino, abbiamo voluto mettere in risalto la funzione della democrazia, base di convivenza civile tra i popoli. E' importante custodire questa, affinchè ognuno si senta libero di manifestare tutte le sue opinioni ed abbia la possibilità di realizzarsi. Per raggiungere questo obbiettivo è dovere dello Stato e di tutti noi contrastare il fenomeno mafioso. Non è più accettabile vedere comunità soffocate dalle organizzazioni mafiose. Parlando di don Pino Puglisi, invitiamo tutti a non avere paura di parlare e di contrastare la violenza di ogni associazione mafiosa.
PREFAZIONE
In queste pagine, abbiamo cercato di trasmettere i valori di solidarietà di uguaglianza e di inclusione su cui si basa la nostra Repubblica. Facendo un confronto con il sistema politico greco e latino, abbiamo voluto mettere in risalto la funzione della democrazia, base di convivenza civile tra i popoli. E' importante custodire questa, affinchè ognuno si senta libero di manifestare tutte le sue opinioni ed abbia la possibilità di realizzarsi. Per raggiungere questo obbiettivo è dovere dello Stato e di tutti noi contrastare il fenomeno mafioso. Non è più accettabile vedere comunità soffocate dalle organizzazioni mafiose. Parlando di don Pino Puglisi, invitiamo tutti a non avere paura di parlare e di contrastare la violenza di ogni associazione mafiosa.
ARTICOLO 6 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA
"Quest'edizione è particolare perché cade nel 75° anniversario della Costituzione, e la Costituzione è legatissima con l'arte, la Costituzione è un'opera d'arte e ogni parola sprigiona una forza evocativa e rivoluzionaria, perché butta all'aria l'oppressione e la violenza che c'era prima, ci fa sentire che viviamo in un Paese che può essere giusto e bello, che si può vivere in un mondo migliore." Roberto Benigni
Nell'articolo 6 della nostra Costituzione si afferma :"La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche. La Costituzione riconosce che, all'interno di uno Stato a maggioranza italiana, vivono popolazioni che parlano lingue diverse e hanno differenti culture, tradizioni, abitudini.
Oggi con la parola cittadinanza viene indicata l'appartenenza di un individuo ad uno Stato. Il cittadino è colui che fa parte di una nazione e possiede libertà e diritti irrevocabili.
Nell'articolo 6 della nostra Costituzione si afferma :"La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche. La Costituzione riconosce che, all'interno di uno Stato a maggioranza italiana, vivono popolazioni che parlano lingue diverse e hanno differenti culture, tradizioni, abitudini.
Oggi con la parola cittadinanza viene indicata l'appartenenza di un individuo ad uno Stato. Il cittadino è colui che fa parte di una nazione e possiede libertà e diritti irrevocabili.
PERDITA DELLA CITADINANZA
Ai sensi di tale legge, acquistano di diritto alla nascita la cittadinanza italiana coloro i cui genitori (anche soltanto il padre o la madre) siano cittadini italiani (L. 91/1992, articolo 1, comma 1, lettera a): si tratta della così detta modalità di acquisizione della cittadinanza jure sanguinis.
Sono 3 diversi motivi a determinare la perdita della cittadinanza italiana:
viene considerato cittadino straniero colui che decide di ricoprire cariche pubbliche in un altro Stato
perde la cittadinanza colui che presta servizio in un esercito straniero in caso di guerra
la cittadinanza viene negata quando il cittadino è stato adottato ma allo stesso tempo l'adozione deve essere revocata.
Possono rinunciare alla cittadinanza coloro che possiedono la cittadinanza nello Stato straniero in cui risiedono e tutti coloro che precedentemente avevano acquisito la cittadinanza italiana, ma alla maggiore età ne possiedano un'altra.
PrevNext