Book Creator

Guida cicloturistica della Provincia di Teramo

by Barbara Di Cesare

Pages 2 and 3 of 30

Comic Panel 1
Guida cicloturistica
della Provincia di Teramo
dal nostro mare ai nostri monti
Comic Panel 2
Istituto Comprensivo "M.Hack"
Castellalto - Cellino
Scuola primaria Castelnuovo Vomano (TE)
classe IV D - tempo pieno
Loading...
Caro Wolfie,

siamo 16 bambini della classe 4D dell'I.C. M. Hack Castellalto - Cellino.

Il nostro plesso si trova a Castelnuovo Vomano, una frazione del comune di Castellalto, adagiata su una assolata pianura, a metà strada tra le colline e il mare e da dove si può ammirare la vicina montagna.

Anche lo scorso anno abbiamo partecipato al concorso Bici Scuola e con te, abbiamo imparato le regole della sicurezza stradale. Con l'arrivo delle belle giornate, poi, la nostra scuola ha inaugurato il progetto Bicibus grazie al quale abbiamo la possibilità di andare e tornare da scuola in sella alle nostre bici lungo la pista ciclabile che costeggia il nostro paese divertendoci un mondo!

Abbiamo pensato di creare una piccola guida su cui abbiamo lavorato tutti insieme anche quando siamo stati in DAD a causa del Covid :-(

Speriamo tu possa divertirti a girare lungo la nostra provincia, ricca di paesaggi variegati e rigogliosi che ti faremo scoprire in sella alla tua bicicletta.
Loading...
Loading...
INDICE
1- Anello delle Terre Del Cerrano
2- Riserva Naturalistica del Borsacchio e il Borgo Antico di Montepagano
3- Atri, Città Ducale
4- Abbazia di Santa Maria di Propezzano e Borgo di Morro D’Oro
5- Alla scoperta delle antiche fortificazioni costiere - dalla Torre del Cerrano al Castrum Silvae
6- Il lago di Campotosto, giro completo
7- Il Ceppo
8- Costa delle Troie - Cesacastina
9- Campli - Civitella del Tronto
10- Castel Trosino, Valle Castellana - Macchia da Sole e Castel Manfrino
Itinerario n.1 - ANELLO DELLE TERRE DEL CERRANO

Partendo Pineto e costeggiando il Mare Adriatico, attraverso la pista ciclabile ci si addentra nell’entroterra pedalando fra i vigneti fino a raggiungere Casoli di Atri dove nel centro storico, i caratteristici murales ne impreziosiscono le abitazioni. Il percorso continua tra sterrate e vecchie strade asfaltate, fino ad raggiungere il grazioso borgo di San Giacomo.
Proseguendo, si attraversano splendidi vigneti e dopo circa una decina di km si raggiunge la Cantina Ausonia per una degustazione.
Finita la degustazione si riprende la passeggiata fino a raggiungere la fondovalle piomba, dalla quale si accede alla caratteristica Riserva Naturale dei Calanchi di Atri con una vera e propria immersione nella natura. Qui, sarà possibile scoprire la straordinaria conformazione delle colline che, erose dal tempo e dagli agenti atmosferici, hanno dato vita ai calanchi.
Riempiti gli occhi di stupore, si prosegue verso la Città di Atri per un tuffo nella storia e nell’arte. La città ricca di chiese e palazzi, vi conquisterà con il suo fascino e la sua eleganza.
Lasciando Atri ci si dirige verso Mutignano, antico borgo di Pineto.
Piccolo e grazioso, questo centro storico è ricco di cultura, suggestione e buona gastronomia. Di seguito un percorso particolarmente panoramico vi entusiasmerà per la sua bellezza e per gli scenari splendidi che si incontrano scendendo verso la costa in direzione di Torre Cerrano. Da qui, infine, si torna verso Pineto.
Itinerario n. 2: RISERVA NATURALISTICA DEL BORSACCHIO E BORGO ANTICO DI MONTEPAGANO
Partendo da Roseto degli Abruzzi costeggiando quasi ininterrottamente il lungomare e dopo aver percorso la pista ciclabile, si giunge a Cologna Spiaggia.
Proseguendo al confine tra i comuni di Roseto e Giulianova , si incontra il fiume Tordino e la sua omonima Oasi naturalistica del Tordino, un’attrattiva per migliaia di turisti che ogni estate ammirano il paesaggio, con i contorni del Gran Sasso sullo sfondo quasi a sorvegliare su questo piccolo angolo di paradiso. E’ possibile incontrare innumerevoli specie di volatili di particolare pregio come l’airone bianco maggiore, la garzetta, il cavaliere d’Italia, il falco di palude, la gru, l’avocetta e molte altre.
Dalla Oasi del Tordino si riparte per addentrarsi e salire sulle panoramiche colline della Riserva Naturalistica del Borsacchio. La riserva rappresenta uno dei rari tratti incontaminati di costa in Abruzzo.

Continuando l'escursione, quasi immersi nella riserva si incontrano Cologna Paese e poi il Borgo Antico di Montepagano. E’ un vero piacere pedalare tra gli antichi vicoli del borgo medievale ed i punti panoramici offrono fantastici paesaggi che spaziano a 360° dal Mare Adriatico ai Monti dell'Appennino (Majella e Gran Sasso). Scendendo da Montepagano si Incontra di nuovo la cittadina di Roseto degli Abruzzi .
PrevNext