Book Creator

Il Giardino Segreto

by Leonardo Povia

Cover

Loading...
Benvenuti nel Viaggio di Leo e Mia
Questo libro illustrato, "Il Mondo Segreto di Leo", è stato creato con l'intento di aprire una finestra sul mondo dell'autismo attraverso gli occhi di un bambino. Attraverso le avventure di Leo e la sua nuova amica Mia, speriamo di offrire ai bambini e agli adulti una maggiore comprensione di cosa significhi vivere con l'autismo, promuovendo al contempo valori di empatia, inclusione e amicizia.

Per gli Insegnanti e i Genitori:
Accompagnando il libro, ho preparato un PDF esplicativo che offre approfondimenti sulle tematiche trattate nella storia, suggerimenti pratici su come utilizzare il libro come strumento didattico, e attività interattive per coinvolgere i bambini in un dialogo costruttivo sull'autismo e sulla diversità. Questo materiale è stato pensato per supportarvi nell'introduzione del tema dell'autismo in modo sensibile e informato, fornendo al contempo spunti per discussioni in classe o a casa che possono aiutare i bambini a sviluppare una maggiore empatia verso gli altri.

Scarica il PDF Esplicativo:
Per accedere al materiale aggiuntivo, visita il seguente link: clicca qui

Vi incoraggiamo a utilizzare questo libro e il materiale correlato per guidare i vostri studenti o i vostri figli attraverso un viaggio di scoperta, comprensione e accettazione delle differenze che rendono ciascuno di noi unico e speciale. Questo testo può essere personalizzato in base alle specifiche esigenze del propri progetto educativo ed è gratuito.

Grazie per accompagnarci in questa avventura educativa.
Benvenuti nel cuore vibrante e toccante di "Il Mondo Segreto di Leo", una storia che invita i lettori a immergersi nelle profondità dell'amicizia, dell'accettazione e della magia nascosta nelle differenze che ci rendono unici. In questo racconto, seguiremo le avventure di due bambini straordinari: Leo, un ragazzo silenzioso con un cuore grande e un mondo segreto tutto suo, e Mia, una compagna di classe curiosa e gentile, desiderosa di comprendere e condividere.

Leo vive in un universo tutto suo, un luogo incantato dove i fiori cantano e gli alberi narrano antiche storie. Ma nel mondo reale, si trova spesso isolato, incompreso dai suoi coetanei a causa delle sue particolari sfide legate all'autismo. Mia, osservando da lontano, è affascinata da questo compagno di classe enigmatico e decide di avvicinarsi, aprendo la porta a un'amicizia inaspettata che cambierà la vita di entrambi.

Attraverso la loro storia, "Il Mondo Segreto di Leo" esplora i temi dell'empatia, della diversità e del potere trasformativo dell'accettazione. È un invito a guardare oltre le apparenze, a scoprire i mondi nascosti dentro ognuno di noi e a riconoscere che, a volte, la vera magia si trova nell'unione delle nostre differenze.

Unitevi a Leo e Mia in questo viaggio emozionante e illuminante, e lasciatevi ispirare dalla loro storia a costruire un mondo più comprensivo e inclusivo per tutti.
In una piccola città dove ogni casa brillava di un colore diverso, viveva un bambino di nome Leo. Leo era un bambino con Autismo che vedeva il mondo attraverso occhi diversi, pieni di meraviglia, ma anche di sfide. Il mondo intorno a lui a volte diventava troppo rumoroso, troppo luminoso, o troppo veloce.
A scuola, Leo spesso si sentiva come un pesce fuori dall'acqua. Le parole degli altri bambini volavano intorno a lui come farfalle troppo veloci per essere catturate. Ma Leo aveva un segreto: un mondo tutto suo, un luogo magico che solo lui poteva vedere, un giardino incantato dove ogni fiore cantava e ogni albero raccontava storie.
Un giorno, durante la ricreazione, mentre i suoi compagni giocavano rumorosamente, Leo si ritirò in un angolo tranquillo del cortile. Chiuse gli occhi e sussurrò al vento le parole per aprire la porta del suo mondo segreto. Ma questa volta, qualcosa di straordinario accadde. Il vento, più giocoso del solito, portò le sue parole all'orecchio di Mia, una compagna di classe che aveva sempre osservato Leo da lontano, curiosa di conoscere il suo silenzio.
PrevNext