Book Creator

La Magia della Gentilezza

by Gerarda Di Mattia

Pages 4 and 5 of 31

La Magia della Gentilezza
Anno Scolastico 2021/2022
Istituto Comprensivo Carpi Zona Nord
Classi 1U - 3 U - 5 U della scuola Martiri per la Libertà
Classe 3 B della scuola M. Saltini
Da cosa si riconoscono i bambini e le bambine gentili?
- Entrano in classe e dicono … "buongiorno" ai compagni e alla maestra;
- quando hanno bisogno di qualcosa, chiedono… "per favore" e quando la ricevono dicono …"grazie";
- se per caso fanno cadere qualcosa che non appartiene a loro, chiedono … "scusa" e la raccolgono.
Loading...
Dalla scortesia... alla gentilezza!
Loading...
Gentilezza contagiosa
In un paese lontano da qui, vivevano bambini e bambine che nessuno riusciva a educare. 
Bighellonavano tutto il giorno, azzuffandosi per un nonnulla. 
Se giocavano con il pallone, c’era sempre chi se ne impadroniva e lo rilanciava a chi diceva lui, scatenando furibondi litigi.
Nelle gare di corsa escludevano sempre i più deboli e, pur di vincere, facevano sgambetti agli avversari. Insomma, non era uno spettacolo bello da vedere!
Un giorno apparve all’orizzonte una cosa davvero sorprendente: cambiava forma e colore, si allungava a dismisura, poi diventava piccola piccola, fino quasi a scomparire, per ripresentarsi subito dopo più grande e luminosa di prima.
Alcuni bambini, incuriositi, cominciarono a seguirne i movimenti.
Cammina cammina, all’improvviso la strana cosa scomparve e in quello stesso momento udirono una voce gioiosa annunciare: "Benvenuti nel paese della Gentilezza!"
"Della genti...che?" esclamarono.
Gentilezza era, infatti, una parola a loro sconosciuta.
Si guardarono intorno e videro bambini e bambine di ogni età che giocavano felici.
Se qualcuno aveva qualche difficoltà, subito c’era chi correva in suo aiuto.
Nessuno urlava, nessuno faceva dispetti, nessuno faceva a botte.
Nell’aria risuonavano parole insolite: per favore, grazie, scusa, prego… L’atmosfera era davvero magica.
I nuovi arrivati presto capirono che “gentilezza” significava tutto questo e che in quel luogo si stava proprio bene! Perciò, ben accolti da tutti, decisero di restare lì per sempre.
Un giorno, però, ebbero un’idea: tornare nel paese da cui erano partiti per aiutare i vecchi compagni a diventare gentili come loro. E così fecero.
In poco tempo tutto cambiò per il meglio e vissero felici e contenti nel paese che, da quel momento, prese il nome di Gentilezza Due.
Nera M. M.
Che cos'è la gentilezza?
La gentilezza è:
­ - una cosa che viene dal cuore
­ - un'azione che provoca gioia
­ - un atto felice e gioioso
­ - un gesto d'amore
­ - una cosa che se non viene fatta si rovina il mondo
­ - un riassunto di tutte le cose belle che fai, sia per i tuoi amici, che per la famiglia e per gli sconosciuti, non dipende dal bene che vuoi loro, lo fai per il bene di tutti
­ aiutare gli altri, se tutti non facciamo un passo avanti il mondo non sarà più lo stesso
­ - una cosa che una persona fa per un'altra
­ - quello che fa avanzare il mondo nella gioia
­ - abbracciare chi vuoi bene
Le nostre poesie sulla gentilezza
La gentilezza
La gentilezza è un gesto prezioso
e rende allegro ogni giorno noioso.
Dona a tutti gioia e felicità
e vedrai che il bene mai finirà.
Porta benessere ai più bisognosi
e da tristi diventeranno gioiosi.
Spargi a tutti gentilezza
come nei libri di bellezza.
Asciuga le lacrime sul viso
e trasformale in un sorriso.
È una cosa che viene dal cuore
e dà a tutti tanta pace e tanto amore.
Tantissime emozioni puoi creare
e ad ogni persona le devi regalare.
Gli alunni e le alunne di 3 B
Fata Cortesia
Chi cammina per la via 
e saluta chicchessia?
Chi mostra gesti garbati
che sono da tutti adorati?
È la fata cortesia
che compie la magia:
gira di qua e gira di là
dona armonia e serenità.
Dire  “Grazie”
Dire “Grazie” non costa niente!
Tienilo sempre bene a mente.
Di ringraziare non dimenticare 
chi gentilmente ti vuole aiutare.

PrevNext